Aprendo una pagina a caso da…

Lettere a un giovane poeta, Rainer Maria Rilke, Oscar Mondadori, pag. 71 

Lo vede: ho trascritto il suo sonetto, perchè mi sembrava fosse bello e semplice e nato nella forma in cui procede con così sommesso decoro. Sono i versi migliori tra quelli che di lei ho potuto leggere. E ora le offro quella trascrizione, poichè so che è importante e ricco di nuova esperienza ritrovare un proprio lavoro nell’altrui scrittura. Legga i versi come se fossero di un altro, e nell’intimo li sentirà profondamente suoi. 

(Drupal 12.10.2007)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: