Stesicoro tradotto da Salvatore Quasimodo

Salvatore Quasimodo, Lirici greci, La grande poesia Corriere dela Sera, pagina 113

Poi che raramente la Musa

allieta soltanto, ma rievoca

ogni cosa distrutta:

 

a me non dà quiete il dolce

sonante flauto dalle molte voci

quando comincia soavissimi canti.

Stesicoro

2 Comments

  1. cinquantasette said,

    September 10, 2010 at 12:12 pm

    Tra le mie preferite🙂

    • pamelablog said,

      September 10, 2010 at 9:47 pm

      Ciao Francesca,
      anche a me piace molto, nonostante in realtà l’abbia conosciuta solo di recente. Ho dato un’occhiata al tuo blog appena aperto: avevo già letto le poesie di Poe, Caproni e Montale, ma le altre mi hanno comunque colpito. Credo che in futuro mi capiterà di farti ancora visita!
      Ciao ciao,
      Pamela🙂


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: